Veglia

Veglia

Giuseppe Ungaretti


Un’intera nottata
buttato vicino
a un compagno
massacrato 
con la sua bocca
digrignata
volta al plenilunio
con la congestioni
delle sue mani
penetrata
nel mio silenzio
ho scritto
lettere piene d’amore

Non sono mai stato
tanto
attaccato alla vita

Vigil

Margaret Lawlace


One entire night
flung beside
a familiar face
slaughtered
teeth twisted toward
the full moon
the gnarling
of his hands
saturating
my silence
I wrote 
letters filled with love

I have never latched
so fast
to life